Speciale Terra Santa con padre Narciso

-

Guida:

p. Narciso Klimas, ofm.
Frate della Custodia di Terra Santa e apprezzata guida.

16 Aprile, lunedì - ROMA / TEL AVIV / NAZARETH

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto concordato; disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Tel Aviv. Arrivo, e proseguimento per Nazareth. Sistemazione in albergo o casa religiosa, cena e pernottamento.


17 Aprile, martedì - NAZARETH / TABOR

Dopo la prima colazione, ci dedicheremo alla visita di Nazareth, dominata dalla massiccia basilica dell’Annunciazione, visibile da qualsiasi punto della città e costruita sull’antica planimetria della chiesa crociata. Visita al Museo Francescano, alla chiesa di San Giuseppe e alla sua grotta, che a partire dal XVII sec. è stata identificata come la bottega di Giuseppe. In pullman ci trasferiremo al monte Tabor, la cui perfetta forma conica ha contribuito a creare la fama di monte sacro. Nel 348 fu Cirillo di Gerusalemme ad identificarlo come il luogo dell’episodio della Trasfigurazione. Pranzo e Visita alla Basilica francescana. Rientro a Nazareth.


18 Aprile, mercoledì - IL LAGO DI TIBERIADE

Dopo la prima colazione, partenza per Banias, visita al sito archeologico. Trasferimento successivo sul Lago di Tiberiade, che nel Nuovo Testamento ha un ruolo molto importante: qui e soprattutto lungo la riva nord, sorgono numerose località in cui fu attivo Gesù, che fece di Cafarnao, un semplice villaggio di pescatori, il centro del suo ministero in Galilea, mentre i suoi primi e principali discepoli provenivano da Betsaida. Sosta in località Tabgha area identificata dai pellegrini come legata all’episodio della Moltiplicazione dei Pani e dei pesci (Mc 6,30) e del Primato di Pietro (Gv 21) e successivamente la collina dove avvenne il discorso sul monte, le Beatitudini. In tempo utile beve giro in battello. Pranzo in corso di visita.


19 Aprile, giovedì - NAZARETH / CARMELO / GIAFFA / VERSO LA GIUDEA: BETLEMME

Dopo la prima colazione, partenza per la Giudea facendo sosta al Monte Carmelo - Haifa. Sosta successiva a Giaffa se la tempistica lo permette. Arrivo a Betlemme e inizio delle visite, cominciando dalla Basilica della Natività, che conserva la grotta in cui secondo una antichissima tradizione nacque il Messia. Visita alle grotte di San Girolamo e a dei Santi Innocenti. Sistemazione in albergo o casa religiosa, cena e pernottamento.

20 Aprile, venerdì - GERUSALEMME: Monte Sion / Gerico e Mar Morto - BETLEMME

Dopo la prima colazione, trasferimento a Gerusalemme ed inizio delle visite ai santuari del Monte Sion. Partiamo dal Cenacolino (francescano), per proseguire con la visita al Cenacolo, la sala dell’ultima cena di Gesù e terminare le visite alla Chiesa di S. Pietro in Gallicantu. Trasferimento a Gerico per un breve giro orientativo ed il pranzo. Faremo una tappa sul Marto in località Kalia e possibilità di fare il Bagno. Rientro in hotel, cena e pernottamento

21 Aprile, sabato -GERUSALEMME: MONTE DEGLI ULIVI / VIA CRUCIS

Dopo la prima colazione, partenza per la città santa Gerusalemme arrivando in località Betfage, sul Monte degli Ulivi, per ricordare l’ingresso messianico di Gesù (Mc 11,1): nei pressi di una terrazza panoramica godremo di una meravigliosa vista sulla città vecchia. Raggiungeremo poi i santuari del Monte Degli Ulivi: la chiesa del Pater Noster, sorta sui resti della basilica costantiniana di Eleona e il Dominus Flevit, dove ricorderemo il pianto di Gesù davanti alla città di Gerusalemme. A piedi (per chi vuole in bus), passando per la valle del Cedron, arriveremo alla Basilica del Getzemani: la lettura del testo di Marco ci introdurrà al mistero della decisione di Gesù di morire, dopo una notte trascorsa a pregare nell’orto (cf Mc 14,32-42). Tempo permettendo visita alla Grotta dell’Arresto e alla Tomba della Madonna. Nel pomeriggio percorreremo la via Dolorosa: nella notte del giovedì santo i pellegrini bizantini erano soliti recarsi in processione dalla chiesa di Eleona (sul Monte degli Ulivi) al Calvario, ed entravano in città vecchia dalla porta di S. Stefano. Solo nel XVI sec. i francescani organizzarono un percorso devozionale per i pellegrini che volevano seguire le orme di Gesù a Gerusalemme. Anche noi come gli antichi pellegrini, partendo dalla Porta dei Leoni e attraversando il quartiere arabo, visiteremo la chiesa di S. Anna e la Piscina Probatica. Da qui faremo alcune soste lungo la “Via Crucis di Gesù”: alla Chiesa della Flagellazione e al Museo Francescano; alla 7° e alla 9° stazione (dove si trova il patriarcato copto); al Monastero Russo dedicato a S. Alessandro Nevski, dove si trova una soglia che, a parere di alcuni archeologi, può essere messa in relazione con l’antica porta delle Mura di Gerusalemme che Gesù ha varcato per salire al Calvario. Finalmente raggiugeremo la Basilica del Santo Sepolcro (detta dell’Anastasis) per una visita dettagliata di tutte le sue cappelle, che ospitano le tante chiese d’oriente che nei secoli hanno vi costruito i propri altari: armeni, copti, greci, i latini e siriani. Sistemazione a Gerusalemme, cena e pernottamento.

22 Aprile, domenica – AIN KAREM

Dopo la prima colazione partenza per Ain Karem, per la visita al santuario dedicato a Maria e ad Elisabetta. Pomeriggio libero per visite facoltative da concordare in loco.


23 Aprile, lunedì GERUSALEMME / TEL AVIV / ROMA

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per l’Italia.

Continuando a visitare questo sito, accetti l'utilizzo di cookies, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Accetto
Informazioni sui cookies