L'antica Persia, l'Iran ETS

-

Un viaggio interiore verso una terra da sempre considerata un faro della civiltà, abbattendo il muro degli stereotipi che la circondano, entrando in punta di piedi nella cultura di un popolo dal sorriso contagioso e dalla religiosità profonda.
Viaggeremo con gli occhi all’insù per ammirare il cielo azzurro cobalto e le vertiginose cupole turchese dell’architettura islamica: con il cuore aperto per ascoltare il sussurro di piccole comunità cristiane che testimoniano un Vangelo autentico e praticano l’ecumenismo cristiano.

Se cercate un posto che non sia né Oriente né Occidente, esotico e affascinante... 
Accompagnatore Edizioni Terra Santa
Le Edizioni Terra Santa (ETS) sono il centro editoriale della Custodia di Terra Santa in Italia, sotto la direzione di Giuseppe Caffulli. Informano sulla storia e sull’attualità del Medio Oriente, culla di grandi civiltà antiche e delle tre religioni monoteiste. Fondate nel 2005, prosegue l’attività del Centro propaganda e stampa, già attivo negli anni Trenta per dare voce all’esperienza francescana nei Luoghi Santi, e della Franciscan Printing Press Stamperia Francescana a Gerusalemme dal 1847. Da diversi anni ETS e FrateSole collaborano per la promozione di pellegrinaggi e itinerari religiosi, accompagnati da giornalisti esperti delle Edizioni.

30 marzo, venerdì: MILANO* |ISTANBUL | TEHERAN 

Ritrovo dei partecipanti in aeroporto a Malpensa; disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza in tarda mattinata con volo Turkish Airlines per Teheran (via Istanbul). Pasti a bordo. Arrivo in serata; disbrigo delle pratiche d’ingresso per l’ottenimento del visto, incontro con la guida e trasferimento in albergo; sistemazione nelle camere riservate, pernottamento.
*su richiesta da altri aeroporti.


31 marzo, sabato: TEHERAN

Prima colazione e inizio delle visite della città di Teheran, capitale dell’Iran, con circa 12 milioni di abitanti. Visita del celebre Museo Archeologico Iran-e Bastan, ricco di reperti ed opere risalenti ai grandi periodi della storia persiana, dagli Achemenidi ai Parti e Sassanidi. Visita successiva al Museo Nazionale dei Gioielli che custodisce una ricchissima collezione di preziosi accumulati nel corso delle dinastie persiane. (in caso di chiusura sarà visitato il museo del vetro e ceramica). La giornata prosegue con la visita del Palazzo Golestan, recentemente inserito nel Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco: è un complesso di edifici eretti nel XVII secolo e splendidamente decorati. Se possibile, incontro con una comunità cristiana locale


1 aprile, domenica di Pasqua: TEHERAN | SHIRAZ

Prima colazione e se possibile partecipazione alla Messa Pasquale. Proseguimento delle visite della città e nel pomeriggio partenza con volo interno per Shiraz. Snack a bordo. Arrivo a Shiraz ed inizio della visita della città, città nota per i suoi giardini e per la mitezza del clima e per alcuni importanti monumenti come il complesso di Vakil (moschea, hammam, bazar), la fortezza di Karim Khan (esterno), la tomba di Hafez ed il caravanserraglio di Moshir. Giro orientativo della città, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.


2 aprile, lunedì: SHIRAZ | PERSEPOLI | NAQSH E ROSTAM

Prima colazione e partenza in bus per escursione a Persepoli, capitale “spirituale” dell’Impero Achemenide, la maestosa città-palazzo dei re persiani, edificata nel VI sec. a.C. e distrutta da Alessandro Magno come vendetta del saccheggio di Atene durante le guerre persiane. Persepoli è sicuramente uno dei complessi più importanti del mondo perché prima Dario e poi Serse avevano Scheda del viaggio: 30 marzo | 8 aprile 2018 Programma di viaggio 10 giorni / 9 notti fatto affluire in Persia i migliori artigiani del loro mondo, costruendo un palazzo che doveva essere la summa dell’architettura e della scultura del tempo. Visita approfondita del Palazzo Primavera. La visita prosegue con Naqsh e Rostam, il sito archeologico delle tombe dei re achemenidi, purtroppo ormai vuote, celebre per i bassorilievi sassanidi. Rientro a Shiraz.

3 aprile, martedì: SHIRAZ | PASARGADE | YAZD (470 km)

Prima colazione e partenza in bus per il nord-est del paese per Yazd con sosta al sito archeologico di Pasargade, sede della prima capitale achemenide, dove sorge la semplice tomba del fondatore della dinastia, Ciro il Grande: colui che liberò gli Ebrei e diede loro il permesso di ricostruire il Tempio. Arrivo nel tardo pomeriggio a Yadz, la città cuore dell’antica religione zoroastriana, situata in un’oasi tra due deserti. Breve giro orientativo, sistemazione in albergo, cena e pernottamento. 4 aprile, mercoledì: YADZ Prima colazione e visita della città di Yadz, che secondo l’UNESCO è una delle città più antiche del mondo, costruita in mattoni di fango essiccati al sole, caratterizzata dai famosi badgir, o torri del vento (o del silenzio), condizionatori naturali progettati per catturare l’aria fresca e incanalarla verso gli ambienti sotterranei. Visita alle Torri zoroastriane, al Tempio del Fuoco, alla moschea Jamé che presenta un portale rivestito di maioliche tra le più belle dell’Iran, alla Moschea Mir Chaghmagh ed al suo bazar. Rientro in albergo, cena e pernottamento.


5 aprile, giovedì: YAZD | MEIBOD | NAIN | ISFAHAN (330 Km)

Prima colazione e partenza in bus per Isfahan. Durante il percorso visita al castello di Narin a Meibod, all’antica Nain e alla Moschea Masjed-e Jamé. Dopo pranzo partenza alla volta di Isfahan (1590 m.) la città delle mille e una notte. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.


6 aprile, venerdì - 7 aprile, sabato: ISFAHAN

Intere giornate dedicate alla visita della città tra le più suggestive al mondo. C'è un vecchio detto persiano che dice: “se vuoi vedere il mondo, basta vedere Venezia e Isfahan”. Per secoli la città è stata crocevia di commerci, mercanti, artigiani illuminati che hanno dato impulso alla creazione di una città culturale, signorile che lascia senza fiato per la bellezza dei suoi monumenti. Il periodo di maggior splendore nella sua antichissima storia è stato durante il regno di Abbas I (1587-1629), sovrano Safavide che fece costruire moschee, palazzi e dimore di pregevole fattura, trasformando Isfahan in un centro artistico e culturale di prima grandezza. Il cuore della città è la bellissima piazza Meidun (che significa Piazza di Metà Mondo), una delle più grandi al mondo, su cui si affacciano gli straordinari esempi della grande architettura safavide: la Moschea dell’Imam (la moschea principale), la Moschea dello sceicco Lotfallah, il Palazzo Reale (Ali Qapu), tutte dominate dal tripudio turchese delle maioliche e dei mosaici smaltati. Visiteremo il ponte Si-o Se (33 catene) un capolavoro architettonico dei Savavidi, creato tra il 1592 e 1598 e lo spettacolare ponte Khaju, costruito dallo Scià Abbas intorno al 1650. Visita anche al bellissimo bazar che circonda piazza Meidun, e al quartiere Jolfa, oggi vivace centro della Chiesa Armena, con la cattedrale di Vank ed il suo interessante museo. Ci sarà anche tempo per visitare la Grande Moschea o Jame, il padiglione e parco di Chehel Sotun, il ponte Khaju costruito nel 1600 su una base di 33 archi. Trattamento di pensione completa durante il soggiorno.


8 aprile, domenica: ISFAHAN | ISTANBUL | MILANO*

In tempo utile trasferimento in aeroporto; disbrigo delle formalità di imbarco e partenza alle ore 8,00 per Milano transitando per l’aeroporto di Istanbul. Arrivo a destinazione e termine del viaggio.

Continuando a visitare questo sito, accetti l'utilizzo di cookies, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Accetto
Informazioni sui cookies