Birmania - Essenze cristiane d'Oriente

-

Un viaggio attraverso le bellezze artistiche buddiste in una natura affascinante e incontaminata, gustando l’ospitalità birmana…
Un paese buddhista per eccellenza dove templi, pagode e bonzi sono parte integrante del paesaggio, vissuto con profonda spiritualità.
Un Paese che oggi si è aperto al turismo grazie al premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi, ma dove le tradizioni ancestrali sopravvivono al consumismo, e la vita è scandita da ritmi antichi
Durante il viaggio Incontreremo alcune piccole comunità cristiane in un affascinante viaggio di incontro tra 2 religioni.

 

29 ottobre, sabato: MILANO | BANGKOK | YANGOON

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto concordato. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di linea per Yangoon, transitando per Bangkok. Pasti e pernottamento a bordo.

30 ottobre, domenica: YANGOON

Arrivo in mattinata a Yangoon; incontro con la guida e l’assistente e trasferimento in albergo. In tempo utile trasferimento a Sule Pagoda, uno Stupa (luogo sacro) di grande bellezza nel cuore della città, edificata oltre 2000 anni fa; la visita proseguirà con il Municipio e il Tribunale, cuore del centro cittadino. Pranzo in ristorante locale.
Prima di rientrare in albergo, sosta alla più spettacolare Pagoda del mondo: la Pagoda di Shedagon. Rientro in albergo, cena e pernottamento
INCONTRO CON LA CHIESA DI YANGOON: nella giornata è previsto un incontro con la Diocesi di Yangoon, nella persona del Vescovo o di suo delegato. Nel corso di questo incontro, verrà illustrata la situazione della Chiesa Cattolica in Myanmar e quella dei cristiani che vivono qui.

31 ottobre, lunedì: YANGON | MANDALAY (Amarapura | Inwa)

Prima colazione in albergo; in tempo utile trasferimento in aeroporto per il volo nazionale per Mandalay, seconda città della Birmania con oltre 1.300.000 abitanti, ed antica capitale del Regno. All’arrivo escursione a Amarapura a 15 km dalla città, per visitare il monastero di Maha Gandayon dove vivono e studiano oltre 1000 monaci buddisti. Se possibile assisteremo al pranzo dei monaci in totale silenzio. L’escursione proseguirà con la visita al ponte di legno in teck, vecchio di 200 anni, denominato U Bein, eretto nel 1782 durante l’era in cui Amarapura era la capitale del Regno. Pranzo e breve escursione in battello lungo il fiume Irrawaddy, per proseguire con un calesse trainato da cavalli per l’antica capitale del regno Inwa (Ava): si visiterà la torre d’avvistamento denominata Nanmyint, una delle ultime vestigia dell’antica capitale; il Monastero di Maha Aungmye Bonzan, costruito in mattoni di stucco; il Monastero di Bargayar, famoso per i suoi impressionanti ornamenti in legno scolpito e pregiato.
Osserveremo il tramonto a Sagaing Hills, in una casa di riposo per monaci buddisti, luogo particolarmente suggestivo; si visiterà infine la Pagoda di Soon Oo Ponya, edificata sulla cima più alta, dalla quale si gode una splendida vista panoramica della valle del fiume Ayeyarwady con il suo famoso ponte Inwa Bridgee. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.


01 novembre, martedì: MANDALAY (Mingun)

Prima colazione in albergo. Escursione in battello sul fiume Ayeyarwaddy River (1 ora circa) per percorrere gli 11 Km che ci separano da Mongun: visita di Mongun che inizierà dalla gigantesca Mongun Bell, la campana fusa senza fessure più grande del mondo, dal peso di 90 tonnellate. Si proseguirà per Hsinbyume Paya, per ammirare l’incompiuta pagoda Mingun costruita per essere una delle Stupa più grandi del mondo dal Re Bodaw Paya. Rientro a Mandalay in battello e pranzo al ristorante.
Nel pomeriggio visita di Mandalay, con i suoi odori, suoni e colori, che comprenderà la visita di molti monumenti molto venerati tra i quali: la Maha Muni Pagoda, il Monastero di Shwe Inbin, il Monastero Golden Palace, esempio di architettura in legno duro, la Pagoda Khuthodaw la più grande Pagoda in marmo al mondo. Possibilità di fare alcune soste shopping in laboratori di seta. Cena e pernottamento.
INCONTRO CON LA CHIESA DI MANDALAY: nel corso della giornata di oggi è previsto unincontro con la Diocesi di Mandalay nella persona del Vescovo o di un suo delegato.

02 novembre, mercoledì: MONYWA

Dopo la prima colazione, partenza in direzione di Monywa, a circa 140 Km da Mandalay. Malgrado i Km da percorrere non siano molti occorrerà parecchio tempo per terminate il tragitto. Giunti a Monywa, si visiterà Po Wing Taung, complesso religioso scavato nella pietra, nel 16° secolo. Alcune caverne sono anche state finemente decorate. Il pranzo verrà servito in corso di visita in un ristorante locale. Terminate le visite, sistemazione in albergo a Monywa e tempo libero. Cena e pernottamento in albergo


03 novembre, giovedì: MONYWA | BAGAN

Prima colazione e visita alla Pagoda di Thanbodday: questo complesso religioso, nei pressi di Monywa, fu edificato nel 1940 e ospita 582.357 immagini del Budda! La sua guglia principale, centrale, è circondata da centinaia di altre più piccole, tutte dipinte sui toni del pastello. Pranzo in un ristorante durante il trasferimento in direzione Bodhi-Tahtaung. A destinazione si possono osservare migliaia di immagini del Budda accanto a altrettanti alberi, in una sconfinata distesa dai toni inquietanti, per noi occidentali. Sulla strada per Bagan è prevista la visita di Pakkoku.
Arrivo a Bagan, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.


04 novembre, venerdì: BAGAN

Prima colazione in albergo e passeggiata a Bagan nel coloratissimo mercato di Nyaung u; la passeggiata prosegue visitando i templi e le pagoda più importanti della città, come la pagoda di Shwe Zin Gon, costruita dal Re Anawrahta nei primi anni del 11° secolo, attribuendole specificatamente il significato di Santuario religioso; la pagoda di Bu Lei Thee, circondata a perdita d’occhio da numerosi altri monumenti religiosi; il Tempio di Ananda, con le sue quattro immagini del Budda in piedi; il Tempio di Manuha, costruito in stile Mon nel 1059; il Tempio di Nanbaya, costruito in pietra scolpita; il tempio Dhamayangyi, il più grande tempio della città; il complesso religiosi di Myin Gaba gu Byaukgyi, noto per i suoi affreschi murali… In serata ci goderemo il tramonto dalla splendida Pagoda Shwesandaw. Cena e pernottamento in albergo.

05 novembre, sabato: BAGAN (MYNJABA | Papa Mountains)

Prima colazione e partenza per Papa Mountains dove si trova il Mount Popa, un cono vulcanico alto circa 800 metri, sulla sommità del quale si trova un monastero buddista di Taung Kalat. Si pensa che qui trovino rifugio i 37 Grandi Spiriti di Birmania, chiamati Nats. È possibile avventurarsi sui 777 scalini che conducono alla sommità del monte dove si trova il tempio buddista. Pranzo in un luogo di grande suggestione dal quale si gode una bellissima vista sul cono vulcanico di Popa. Rientro a Bagan facendo alcune soste in piccoli villaggi lungo la strada; in particolare effettueremo una sosta al villaggio di Min Nanthu. Rientro in albergo.
INCONTRO CON LA CHIESA DI BAGAN: è prevista la visita alla chiesa di St. Joseph (S. Giuseppe) e un incontro con il Parroco e alcune persone della comunità locale. Messa prefestiva.

06 novembre, domenica: BAGAN | HEHO | INLE LALE | NYAUNG SHWE

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto e volo interno per Heho. All’arrivo proseguimento in Bus riservato per Naung Shwe, per salpare in battello sino al nostro albergo. La giornata sarà caratterizzata da un’escursione naturalistica al lago di Inle, il secondo più grande del paese, molto conosciuto per il modo di remare dei suoi pescatori i leg-rowers (che remano utilizzando le gambe), per i metodi di pesca locali e per i suoi giardini galleggianti. Visiteremo poi la Pagoda di Phaungdaw-u, che si trova all’intersezione di diversi canali: al suo
interno alcune statuette del Budda d’oro, che vengono esposte in occasione di un famoso festival omonimo. Salita al Monastero di Nga Phekyaung detto anche Jumping cat monastry, dove i monaci buddisti ospitano colonie di gatti che addestrano a compiere grandi balzi acrobatici, gioia e diletto di tutti i turisti che passano da quelle parti (e che lasciano offerte per il mantenimento di monaci e gatti). Sosta shopping al villaggio di Inpawkhon, in alcuni laboratori artigiani di tessuti in seta e visita della Burmese cats house (monumento nazionale Burmese) Pranzo al ristorante.
La passeggiata prosegue al villaggio di Nam Pan, famoso per i suoi sigari arrotolati a mano (i sigari Burmese, concorrenti di quelli Cubani, per gli intenditori). Ultima tappa al villaggio di Sekhaung per ammirare i famosi “fabbri neri’ prima di arrivare a Nyaung Swe per il pernottamento.

07 novembre, lunedì: NYAUNG SHWE | INLE LAKE

Prima colazione. La giornata comincia nuovamente in battello, per raggiungeremo la costa occidentale del lago dove inizia la scalinata che porta al complesso archeologico di Inn Thein dove centinaia di pagode sono disseminate e semisepolte dalla vegetazione lussureggiante, rendendolo uno dei siti religiosi più affascinanti della regione. Visita al villaggio di Kaylar, famoso per i suoi giardini galleggianti. Pranzo al ristorante e partenza per il villaggio di Ywama,
conosciuto per l’arte orafa dei suoi numerosissimi laboratori artigiani (oro e argento). Altri artigiani producono invece i famosi parasole di carta, prodotto tipico Burmese. Sosta al villaggio di pescatori di Pokpar, prima di trasferirci in hotel sul lago Inle. Cena e pernottamento in albergo.

08 novembre, martedì: INLE LAKE | YANGON

Dopo la prima colazione trasferimento in battello a Nyaung Shwe e in bus sino a Heho, all’aeroporto nazionale; operazioni d’imbarco e partenza per Yangon. All’arrivo trasferimento in albergo. Tempo libero a disposizione. Pranzo al ristorante. Nel pomeriggio visita al Bogyoke market per l’ultima sosta shopping del viaggio. In serata cena
speciale in un ristorante folkloristico di Yangon, con spettacolo etnico.

09 novembre, mercoledì: YANGON | BANGKOK | MILANO - ROMA

Prima colazione e pranzo; check-out in albergo. In tempo utile, trasferimento all’aeroporto internazionale di Yangon operazioni di imbarco e partenza per l’Italia transitando per l’aeroporto di Bangkok.

10 novembre, giovedì: MILANO

Imbarco per Milano alle ore 00,35. Pernottamento a bordo. Arrivo a Milano alle ore 7,10

Continuando a visitare questo sito, accetti l'utilizzo di cookies, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Accetto
Informazioni sui cookies