Etiopia - Itinerario storico degli altipiani del nord

-

Un tuffo nella storia e nelle tradizioni dell’antica Etiopia, visitando chiese, castelli e palazzi che narrano una cultura millenaria.
Le chiese del Tigrai, le steli di Axum, le isole e i monasteri del lago Tana, e Lalibela, la Gerusalemme d’Africa con le sue undici meravigliose chiese monolitiche scavate nella roccia. Il tragitto sarà costellato da visioni di meravigliosi campi fioriti - coltivati da contadini che lavorano la terra in modo arcaico - e cieli dove la luce diurna dal color cobalto farà da contraltare alla notte buia costellata di stelle. Caratteristica importante sarà l’incontro con le persone del luogo, con i villaggi in bilico sulle montagne, con i tanti pellegrini in cammino. Visiteremo i mercati pieni di colore e di profumi e ci confonderemo con figure avvolte nei loro shamma e gabi bianchi accompagnati dal loro dula (il bastone da passeggio in legno). Qui potremo distinguere diverse etnie: Ahmara, Tigrini, Oromo; popoli fortemente radicati nella loro cultura cristiana.

15 novembre, martedì: ROMA o MILANO | ADDIS ABEBA (altitudine mt 2400)

Ritrovo dei partecipanti agli aeroporti di Roma o Milano e operazioni d’imbarco: partenza con volo di linea per Addis Abeba. Pernottamento a bordo. Accoglienza all’aeroporto all’arrivo.

16 novembre, mercoledì: ADDIS ABEBA | VISITA ALLA MISSIONE

Giornata dedicata alla visita della capitale Addis Abeba, in amarico nuovo fiore. È la terza capitale al mondo per altitudine, fondata dall’imperatore Menelik II nel 1887. Visiteremo il Museo Etnografico Nazionale, considerato nel suo genere di gran lunga il migliore d’Africa, e il Museo Archeologico con la celebre Lucy. Infine dirigeremo verso il Monte Entoto, alle pendici della capitale. Visiteremo la Missione delle suore Francescane che danno accoglienza ai poveri e ai bimbi di strada: http://www.francescanemissionariedicristo.org/?q=Addis_Abeba.
Sul Monte Entoto si trovano le rovine dell’antico palazzo reale e la chiesa di Debre Mariam (Santa Maria). Saliremo sul monte per godere di una meravigliosa vista sulla città. Cena e pernottamento in albergo.

17 novembre, giovedì: ADDIS ABEBA | DEBRE LIBANOS | BAHAR DAR (km 520-mt1860)

Partenza in prima mattinata verso Bahar Dar. Il percorso si snoderà attraverso strade ricche di colori e dagli intensi profumi di spezie. Durante il tragitto si procede verso il monastero di Debre Libanos che visiteremo. Il tratto più interessante, vera meraviglia geologica, è rappresentato dalla “Blu Nile Gorge” (gola del Nilo Azzurro), un lungo canyon con profonde voragini che si allungano a perdita d’occhio. Tragitto lungo ma su strada quasi totalmente asfaltata e molto spettacolare. Arrivo in serata a Bahar Dar per la cena e il riposo in albergo.

18 novembre, venerdì: BAHAR DAR | CASCATE DEL NILO AZZURRO | LAGO TANA

In prima mattinata trasferimento via terra per la visita alle cascate del Nilo Azzurro, che prevede l’approdo ad un terrazzo naturale in posizione panoramica. Escursione in barca al lago Tana: i preti copti nel XVI sec si spostarono sulle isole per salvare le proprie tradizioni ed il patrimonio di testi sacri e religiosi. Navigheremo in barca fino a raggiungere la penisola dove è stata eretta, nel XV sec, la chiesa di Ura Kidame Mehret: sita nella penisola di Zeghie e immersa in una meravigliosa vegetazione, mostra una meravigliosa serie pittorica di scene bibliche e di vita dei
Santi locali. Visita anche alla Chiesa di Azwa Maryam. A completare la suggestione di questo piccolo angolo di paradiso l’immagine delle barche di papiro tipiche della zona. Cena e pernottamento in albergo.

19 novembre, sabato: BAHAR DAR | GONDAR (km 180-mt 2207)

Alle primissime ore del giorno trasferimento da Bahar Dar a Gondar - la “Perla”: visiteremo i castelli più antichi e famosi d’Africa. Visiteremo anche la piscina reale di Fasiladas, interamente scavata nella roccia e la chiesa di Debre Berhan Silasie edificata da Eyasu I, nipote del re fondatore. Gli affreschi di questa chiesa (in particolar modo i dipinti angelici del soffitto) rappresentano uno dei più significativi esempi dell’arte figurativa etiopica. Gondar è stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’Umanità. Cena e pernottamento in albergo.

20 novembre, domenica: GONDAR | SIMIEN NATIONAL PARK

In questa giornata visiteremo il Simien National Park, dichiarato Patrimonio dell’Unesco. Arriveremo fino a Buyit Ras per poi rientrare a Gondar. Pernottamento e cena in albergo.

21 novembre, lunedì: GONDAR | AXUM (volo domestico)

In mattinata trasferimento verso l’aeroporto di Gondar e imbarco su volo diretto per Axum. Città nella regione del Tigray famosa per la mitica Regina di Saba, è considerata da tutti gli etiopi Città Santa, da dove nacque il cristianesimo nel III sec. d.C. Tra le testimonianze più caratteristiche della civiltà Axumita visiteremo i famosi obelischi e i resti del palazzo della Regina di Saba. Altri importanti reperti storici sono la tomba del re Kaleb e di suo figlio re Gebre-Mesken, nonché la chiesa di St. Maria di Zion, dal modesto aspetto ma dallo straordinario interesse che suscita nell’immaginario collettivo dei visitatori: gli etiopi credono che contenga la mitica Arca dell’Allenaza. Cena e pernottamento in albergo.

22 novembre, martedì: AXUM | ADWA | YEHA | ADIGRAT | WEKRO | MEKELE (km 240-mt 2100/2500)

Giornata intensa e ricca di località da visitare! Nell’ordine di percorso incontreremo: Adwa/Adigrat, con le particolari case in stile Tigray interamente costruite con blocchi di roccia, dalle fondamenta al soffitto; Yeha, dove visiteremo il tempio della Luna, la cui parte più antica rappresenta un’importante testimonianza della civiltà precristiana etiopica risalente al V secolo a.C.; Adwa, teatro il 1° marzo 1896 di una delle più significative battaglie sostenute dagli Etiopi per la riconferma dell’unità e della sovranità della loro nazione; Wekro, dove visiteremo due chiese rupestri risalenti al IV secolo, che la leggenda vuole siano state fatte scavare dai re gemelli Abreha e Asbeha a cui la storia attribuisce l’avvento della cristianità in Etiopia. Arrivo in tarda serata a Mekele. Cena e pernottamento in albergo.

23 novembre, mercoledì: MEKELE E LE CHIESE DI GEREALTA

Giornata dedicata alla visita delle chiese rupestri di Gerealta, scolpite nelle pareti rocciose o in grotte preesistenti, incastonate in un meraviglioso plateau di roccia rossa, quasi. Questi gioielli architettonici sorgono nascosti fra le montagne, spesso raggiungibili dopo camminate attraverso aridi e rocciosi paesaggi. Al termine della giornata rientro in albergo, cena e pernottamento.

24 novembre, giovedì: MEKELE | KOREM | SEKOTA | LALIBELA km 285 ( m 2630)

Intera giornata di viaggio dedicata al trasferimento dal Tigray la regione più a nord dell’Etiopia alla regione Amhara. Durante il tragitto, sono previste varie soste paesaggistiche, ed alcune visite a villaggi tipici. Da segnalare l’Amba Alagi famosa per la battaglia con gli italiani ed il meraviglioso lago Ashenge noto per una famosa leggenda etiopica e per il paesaggio fiabesco. In serata arrivo a Lalibela. Cena. Pernottamento in hotel.

25 novembre, venerdì: LALIBELA

Intera giornata dedicata alle visite delle undici chiese di Lalibela, l’“ottava meraviglia”. Fondata dall’omonimo Re e poi completata dai suoi successori, ha mantenuto inalterata la propria bellezza e sacralità grazie all’isolamento avuto nel tempo. Il complesso delle undici chiese è stato costruito, come dice la leggenda, con l’aiuto degli angeli o, come raccontano alcune cronache etiopiche, con quello di operai provenienti dall’Egitto. Furono scavate nella roccia e congiunte con gallerie, tunnel, passaggi e poi venne creato un fiume per dividerle chiamato “Giordano”: il complesso è patrimonio dell’Uncesco. Cena e pernottamento in albergo.

26 novembre, sabato: LALIBELA | ADDIS ABEBA

Volo domestico per Addis Abeba e completamento delle visite alla città. Saranno disponibili alcune stanze di cortesia per un eventuale ristoro. Cena tradizionale in locale tipico con musiche e danze delle varie etnie e al termine trasferimento in aeroporto e operazioni d’imbarco sul volo notturno di linea per l’Italia.


27 novembre, domenica: MILANO o ROMA

Pernottamento a bordo. Arrivo in mattinata agli aeroporti di Milano o Roma. Termine dei servizi.

 

Continuando a visitare questo sito, accetti l'utilizzo di cookies, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Accetto
Informazioni sui cookies