Bulgaria e Romania: i monasteri dipinti

-

 

22 agosto, lunedì: ITALIA | SOFIA

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto concordato, operazioni di imbarco e partenza con volo Alitalia per Sofia, con scalo a Roma Fiumicino. Arrivo all’aeroporto di Sofia ore 18:05 e incontro con la guida che resterà con il gruppo per tutta la durata del tour. Giro panoramico di Sofia. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

23 agosto, martedì: SOFIA | RILA | PLOVDIV (320 km)

Prima colazione. Visita di Sofia, capitale della Bulgaria e una delle più belle città balcaniche, dove si potranno ammirare la piazza Narodno Sabranie, dalla quale ha inizio il centro cittadino; la cattedrale Aleksander Nevski, voluta per commemorare la liberazione dal giogo turco da parte delle armate russe, che rappresenta, per le sue dimensioni, il più grande tempio ortodosso della penisola balcanica; la chiesa di Santa Sofia, uno dei più illustri monumenti bizantini della zona balcanica, che mostra un raro esempio dell’architettura transitoria tra Occidente e Oriente. Partenza per il Monastero di Rila, considerato il più importante monastero dei Balcani. Fondato nel secolo X, questo monastero ha rappresentato per secoli un fondamentale punto di riferimento culturale del Paese ed uno dei principali centri del Cristianesimo Ortodosso. Partenza verso Plovdiv. Sistemazione nelle camere riservate albergo, cena e pernottamento.

24 agosto, mercoledì: PLOVDIV | BACHKOVO | PLOVDIV (50 km)

Prima colazione. Visita di Plovdiv vecchia: un intero quartiere fatto di antichi edifici realizzati nello stile definito il “barocco di Plovdiv”. Seguendo le strade ciottolose che si sviluppano lungo la collina, si potranno ammirare le tante abitazioni che per decenni hanno ospitato le più importanti famiglie della città. Oggi, una di queste case, costruita nel 1847, ospita lo splendido Museo etnografico. A poca distanza si trova la chiesa SS. Costantino ed Elena costruita nel 1832. Partenza per visitare il Monastero di Bachkovo: costruito nel 1083, questo monastero è conosciuto principalmente per l’originale forma architettonica e per i tesori e le collezioni di libri che custodisce. L’aspetto più interessante del complesso monastico è rappresentato dalla serie di affreschi che ricoprono interamente il monastero, la chiesa e l’ossario. Ritorno a Plovdiv. Cena in ristorante tradizionale con spettacolo folcloristico, pernottamento in albergo.

25 agosto, giovedì: PLOVDIV | KAZANLAK | ARBANASSI | VELIKO TARNOVO (220 km)

Prima colazione. Visita di Kazanlak e della famosa Tomba Tracia (protetta dall'UNESCO) risalente a circa 4000 anni fa. Visita di Arbanassi, un piccolo villaggio che ospitava le famiglie borghesi di Veliko Tarnovo. Qui si visitano la medioevale Chiesa della Natività, famosa per gli splendidi interni interamente affrescati, e la casa museo Kostanzaliev. Questo grande edificio venne costruito nel secolo XVIII da un ricco mercante della zona. Degustazione di grappa “rosaliika” e marmellata di rose. Arrivo a Veliko Tarnovo. Visita del Monte Tzarevez dove ancora oggi sono tangibili le testimonianze della grandezza del Secondo Regno bulgaro. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

26 agosto, venerdì: VELIKO TARNOVO | BUCAREST (190 km)

Prima colazione e partenza per la Romania. Arrivo a Bucarest e visita della capitale romena denominata “La Parigi dell’Est” per i suoi larghi viali, gli edifici in stile “Bell’Epoque”, l’Arco di Trionfo, l’Ateneo Romeno, la Piazza della Rivoluzione, la Piazza dell’Università, la “Curtea Domneasca”. Visita della “Patriarchia” (centro spirituale della chiesa ortodossa romena) e della chiesa Stavropoleos, considerata un capolavoro dell’architettura romena. Cena in ristorante tradizionale con spettacolo folcloristico. Pernottamento in albergo.

27 agosto, sabato: BUCAREST | PIATRA NEAMT (350 km)

Prima colazione. Proseguimento della visita di Bucarest. Visita del Palazzo del Parlamento, il secondo edifico più grande del mondo dopo il Pentagono di Washington. L'edificio è stato costruito su una collina conosciuta come Collina degli Spiriti, che fu in gran parte rasa al suolo per consentire la costruzione dell'edificio iniziata nel 1984. Vi lavorarono circa 700 architetti e più di 20.000 operai, 24 ore su 24 per cinque anni. Trasferimento a Piatra Neamt. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

28 agosto, domenica: PIATRA NEMT | MONASTERI DELLA BUCOVINA

Prima colazione. Visita della Bucovina, la regione della Moldavia il cui nome significa "paese coperto da foreste di faggi". Famosa per i suoi bellissimi paesaggi, la Bucovina e ancor più conosciuta per i suoi monasteri affrescati costruiti nei sec XV-XVI sotto i principi moldavi Stefano il Grande e suo figlio Petru Rares. Visita del Monastero Voronet del 1488, nominato la “Cappella Sistina dell’Est Europa” e considerato il gioiello della Bucovina per il famoso ciclo di affreschi esterni che decorano la chiesa, il più famoso dei quali è ”il Giudizio Universale”. Visita del Monastero Moldovita, del 1532, circondato da fortificazioni ed affrescato esternamente. Pranzo in ristorante lungo il percorso. Visita del Monastero Sucevita (1582-84), rinomato per l’importante affresco “la Scala delle Virtù” e per le sue imponenti mura di cinta. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

29 agosto, lunedì: PIATRA NEAMT | BRASOV (230 km)

Colazione in hotel. Partenza per Brasov. Passaggio della catena dei Carpati, attraverso le Gole di Bicaz, il più famoso canyon del Paese, lungo di 10 km, formato da rocce calcaree mesozoiche alte fino a 400 m. La strada costeggia il Lago Rosso, originato da uno sbarramento naturale provocato dallo scoscendimento di un monte nel 1837: dall’acqua emergono ancora i tronchi pietrificati dei pini. Arrivo a Brasov, una delle più affascinanti località medioevali della Romania, nel corso della quale si potranno ammirare il Quartiere di Schei con la chiesa Sfantul Nicolae, la prima scuola romena (XV sec), la Biserica Neagrã (esterni), la chiesa più grande della Romania in stile gotico e le antiche fortificazioni della città con i bastioni delle corporazioni. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

30 agosto, martedì: BRAN | BUCAREST (200 km) | ITALIA

Prima colazione. Visita della chiesa Biserica Neagrã e del Castello Bran, conosciuto con il nome di Castello di Dracula, uno dei più pittoreschi della Romania, edificato nel XIII secolo dal cavaliere teutonico Dietrich e restaurato in epoche successive. A partire dal 1920, il castello di Bran divenne residenza dei sovrani del Regno di Romania. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo Alitalia per l’aeroporto concordato, con scalo a Roma. Termine dei servizi. 

Continuando a visitare questo sito, accetti l'utilizzo di cookies, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Accetto
Informazioni sui cookies